Educational tour in Terra d’Arneo

Dal 24 al 26 maggio un gruppo di giornalisti specializzati nel turismo e nell’enogastronomia, di testate e tv nazionali, parteciperanno al press tour nelle “Terre del Negroamaro”, a cui è collegato l’omonimo Premio Giornalistico, locandina premio giornalisticopromosso dal GAL Terra d’Arneo, in collaborazione con il Comune di Guagnano. L’iniziativa è organizzata con l’obiettivo di valorizzare il Negroamaro, vitigno principe del Salento, dare visibilità nazionale e internazionale ai produttori di vino, olio e altre eccellenze gastronomiche, presenti nei nove comuni del GAL Terra d’Arneo e nello stesso tempo promuovere una zona del Salento meno conosciuta, ma di grande valore: Nardò, Porto Cesareo, Leverano, Veglie, Salice Salentino, Guagnano, Campi Salentina, Carmiano e Copertino.

L’educational e il Premio, che si propongono di rafforzare la fruizione turistica della Terra d’Arneo, vengono realizzati nell’ambito del Piano di Impresa e Innovazione in Terra d’Arneo, finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Puglia 2007-2013, Fondo F.E.A.S.R., Asse IV. L’iniziativa prevede l’accoglienza sul territorio di dieci giornalisti, che scrivono per importanti riviste, come Alice Cucina, Viaggi di Repubblica, Marcopolo, Gambero Rosso, Ville & Casali, Sale & Pepe, Qui Touring, Italia a Tavola, La Madia Travelfood; per web magazine, come www.thetravelnews.it; www.thewinetraveller.it, www.touring.com e importanti trasmissioni televisive, come Si Viaggiare RAI 2. Il programma verte principalmente sull’offerta enogastronomica, culturale e ambientale della Terra d’Arneo, senza tralasciare l’ospitalità tipica. I giornalisti, infatti, avranno occasione di incontrare alcune delle più note realtà produttive presenti in zona (un’azienda zootecnica specializzata nell’allevamento di angus, cantine, frantoi, caseifici), visitare le masserie e gli agriturismo, le case coloniche e le ville eclettiche, che caratterizzano l’agro dell’Arneo, trasformate oggi in raffinate aziende di ricettività turistica, grazie agli interventi del GAL, come Masseria Marchioni e Casina Metrano. Non mancheranno visite ad alcune aziende floricole di Leverano; ai centri storici di Nardò eCopertino; al Museo di Biologia Marina di Porto Cesareo, alla Masseria didattica Casa Porcara ed escursioni in barca nella zona dell’Area Marina Protetta. Nel corso dell’esperienza i giornalisti scriveranno dei reportage e faranno delle riprese, per partecipare al Premio Giornalistico Terre del Negroamaro (aperto anche a giornalisti che non partecipano all’educational), la cui premiazione è prevista in occasione della manifestazione, che si tiene ogni anno ad agosto nel comune di Guagnano.

Condividi su:
0 Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *