full
color
#666666
http://www.terradarneo.it/wp-content/themes/smartbox-installable/
http://www.terradarneo.it/
#709c3e
style4
Gruppo d’Azione Locale Terra d’Arneo

Terra d’Arneo, Terra dei Teatri – Un canto d’amore nelle cantine del vino

Data: 15/05/2013
Proseguono gli appuntamenti della rassegna La Terra dei Teatri con il recital Il Cantico dei Cantici per lingua madre a Salice Salentino presso il Museo del vino Leone De Castris, il 15 maggio alle ore 21. Il Recital prende le mosse dalla pubblicazione del libro Il Cantico dei Cantici per lingua madre edito da Astràgali Edizioni nel 2012.

Cuore del libro è la riscrittura in neo-salentino del testo biblico curata da Fabio Tolledi. Al testo dell’autore segue una versione medievale del Cantico in giudeo-italiano in caratteri ebraici e la sua traslitterazione, introdotta da una nota critica del prof. Fabrizio Lelli, docente di lingua e letteratura ebraica dell’Università del Salento. Sarà il Museo del vino Leone De Castris ad accogliere Il Cantico dei Cantici, tra foto e vecchie bottiglie e attrezzi di agricoli d’epoca si dipaneranno parole, suoni e immagini.

La poesia del Cantico, uno dei testi sacri più misteriosi e segreti della tradizione sapienziale, fa vibrare l’incessante canto d’amore dell’amata verso il suo amato, e dell’amato verso la sua amata. Il Cantico dei Cantici, in ebraico ‘Shir hashirim’, in latino ‘Canticum canticorum’, presente sia nella Bibbia ebraica che in quella cristiana, già nel nome dice il suo essere il più sublime di tutti i canti. La sensualità e la dolcezza del testo affiorano nella voce tutta al femminile delle attrici in scena, dove le parole si intrecciano alla musica dal vivo e alle immagini tratte dal repertorio della tradizione cabalistica. Come scrive Tolledi nella Postfazione del libro: “Ho provato a elaborare un percorso della intima necessità poetica delle ricostruzione di un luogo fondativo, attraverso il suono della mia lingua materna. La lettera respira nella multiforme sensualità dei suoni, né va dimenticato che questa è una scrittura per il teatro. Scrittura di corpi che suonano parole. La poesia è strumento carnale di conoscenza, l’esperienza erotica è la più alta forma di conoscenza sapienziale.”

In scena, oltre a Fabio Tolledi, che firma la regia del recital, Lenia Gadaleta, Roberta Quarta, Serena Stifani accompagnate dal musicista Gaetano Fidanza.
La Terra dei Teatriitinerari teatrali in Terra d’Arneo animerà il mese di maggio con spettacoli e concerti. L’iniziativa rientra nelle attività del progetto H.O.S.T (Hospitality Ospitality Society Theatre) cofinanziato dall’Unione Europea, nell’ambito del programma Cultura 2007-2013. Gli appuntenti coinvolgeranno alcune realtà produttive dell’Arneo proprio per evidenziare il ruolo forte e centrale della cultura e della pratica artistica nel costituire valore in funzione di una logica di sviluppo e di crescita che leghi l’identità della Terra d’Arneo a momenti spettacolari suggestivi che fanno riflettere sul filo conduttore di HOST, ovvero immigrazione e ospitalità.
INGRESSO LIBERO
Per info e prenotazioni ASTRAGALI TEATRO: 0832 306194 3209168440

Dove si svolge:

Museo del Vino, Salice Salentino
Sto caricando la mappa ....
Condividi su:
default
Loading posts...
link_magnifier
#3b3b3b
off
fadeInDown
loading
#3b3b3b
off