Premio giornalistico Terre del Negroamaro: i vincitori della prima edizione

Sono due i vincitori del Premio giornalistico Terre del Negroamaro, promosso dalGAL Terra d’Arneo per la valorizzazione del territorio e delle sue risorse. Il concorso ha visto la partecipazione di 15 giornalisti per un totale di 19 servizi, 13 della sezione stampa/web e 6 della categoria radio/televisione. Tra i partecipanti autorevoli testate giornalistiche italiane (Touring Club Italiano, Bell’Italia, Turismo all’aria aperta, Ville e Casali, Italia a Tavola, ecc) e straniere (L’italo-americano), le più note emittenti televisive nazionali (RAI, Sky), radiofoniche (RAI Radio Uno) e le web tv.premio-giornalistico-2013

La giuria giornalistica, coordinata da Cosimo Durante in qualità di Presidente del GAL Terra d’Arneo, ha ritenuto lodevoli tutte le opere in concorso, sottolineando l’attenzione dei partecipanti alla descrizione di particolari caratteristiche del territorio. Ogni giornalista, infatti, ha esaltato alcuni aspetti: dall’enogastronomia alle tradizioni, dalla ricettività tipica al mercato immobiliare, dal turismo culturale agli eventi locali, fornendo notevoli argomenti di discussione e ottimi spunti su cui riflettere. Nella valutazione dei lavori in concorso si è tenuto conto del livello di completezza e di approfondimento degli articoli e dei servizi radiotelevisivi pervenuti, in riferimento a tutti i nove comuni dell’Arneo, con particolare attenzione alla trasmissione dei valori identitari del territorio e all’originalità nella trattazione.

Vince per la categoria stampa/web Claudia Capperucci con il suo articolo “L’Altro Salento. La rinascita del meridione passa anche dalle aree di confine come la Terra d’Arneo” pubblicato sulla rivista Ville e Casali del mese di agosto. Reportage ampio e dettagliato, che guida alla scoperta della Terra d’Arneo, non tralasciando alcun aspetto e alternando, alla minuziosa descrizione dei luoghi, suggestioni e interviste alle persone incontrate. Non mancano consigli pratici e indirizzi utili per chi vuole soggiornare. Il servizio è arricchito da splendide foto scattate da Massimo Ferrari.
Sempre nella stessa categoria menzione speciale per il miglior servizio sotto forma di racconto e per l’intimità della narrazione a Giorgia Rozza, che sul sito web www.raccontarestorie.it pubblica “Gioiello di pianura: Negroamaro del Salento”. Una sorta di diario di viaggio, che riporta alla mente i taccuini dei primi viaggiatori del grand tour inglese. Un’esperienza che nasce dal parallelo tra la pianura padana d’origine e quella salentina, dalla quale si lascia rapire e avvolgere i sensi, seguendo il filo conduttore, che è il vino Negroamaro.
Altra menzione per il miglior articolo che raccoglie preziosi consigli di un viaggiatore appassionato a Luca Bonora giornalista, che partecipa con due servizi “Salento, c’è più gusto a scoprire l’entroterra” e “Le Terre del Negroamaro”, entrambi pubblicati sul sito delTouring Club Italiano. Un tono freschissimo introduce in Terra d’Arneo, passando da un ristorante a una masseria, da una cantina a un centro storico, fornendo suggerimenti utilissimi a ogni viaggiatore curioso (non turisti frettolosi).

Per la categoria radio/televisione vince il primo premio Antonio Gnoni, inviato della RAI con il suo servizio “Arneo, cultura e natura” andato in onda su RAI 2 nella rubrica del Tg “Si, viaggiare”. Il servizio condensa in circa quattro minuti di riprese, ambiente e cultura della Terra d’Arneo, coinvolgendo le zone marine, l’entroterra, le attività economiche caratterizzanti. Per la qualità delle riprese e del montaggio la giuria ha ritenuto opportuno menzionare i due operatori di ripresa, che hanno collaborato alla realizzazione del lavoro, Danilo Azzurretto e Alessandro Tolomeo.
Nella stessa categoria menzione speciale per l’originalità nella trattazione del tema del concorso alla Salento WebTv, che ha partecipato con “il GAL Terra d’Arneo in un bicchiere”, un breve video, che mostra misteriosi scorci paesaggistici e gli angoli meno conosciuti dell’Arneo (Madonna dell’Alto a Campi Salentina, Monteruga a Veglie, ecc…), associandoli alle diverse sfumature di vino delle produzioni tipiche del territorio.
Ultima menzione per il miglior servizio dedicato alle produzioni enogastronomiche va a Daniel Della Seta che all’interno del programma “L’Italia che va”, andato in onda sull’emittente RAI Radio Uno, parte da un evento enogatronomico locale per approfondire sulle tipicità dei prodotti di Terra d’Arneo. I vincitori riceveranno un premio speciale offerto dalla gioielleria Tondo di Leverano e un paniere di prodotti locali come sintesi di tradizione, cultura e identità della Terra d’Arneo.

La cerimonia di premiazione si svolgerà venerdì 16 Agosto a Guagnano in occasione dell’evento Premio Terre del Negroamaro. Nel corso della serata il GAL Terra d’Arneo accoglie sul palco un ospite d’eccezione: Roberto Vecchioni accompagnato dalla moglie affermata ed apprezzata scrittrice Daria Colombo. Il celebre cantante, innamorato del Salento, riceverà un Premio Speciale “TERRA D’ARNEO” quale ringraziamento per l’amicizia e lo speciale attaccamento al nostro territorio. Molto legato a quella che lui più volte ha definito “la terra dei poemi” e per questo fonte d’ispirazione, non manca mai di parlarne e di ritornare.
Condividi su:
0 Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *