Armenia e Terra d’Arneo: ipotesi di cooperazione internazionale

Si aprono oggi i festeggiamenti in onore di San Gregorio Armeno, patrono di Nardò. Il programma, come di consueto organizzato dal Comitato Feste Patronali San Gregorio Armeno, si pone quest’anno l’ambizioso obiettivo di coinvolgere più luoghi accomunati dal culto del Santo, in particolar modo l’Armenia, sua terra d’origine. Pare inoltre che la città neretina, particolarmente devota a San Gregorio in seguito all’evento miracoloso accaduto durante il terremoto del 1743, sia l’unico paese in Italia ad avere come principale Patrono San Gregorio Armeno. Per tale motivo il legame con l’Armenia, suggellato da numerosi gemellaggi e continui scambi culturali, costituisce una ricchezza culturale da preservare oltre che un ponte verso l’Oriente.nardo-salento
Un convegno dal titolo “Armenia e Terra d’Arneo: ipotesi di cooperazione internazionale” affronterà l’argomento e si svolgerà domani 19 febbraio alle ore 10.30 presso il Chiostro dei Carmelitani a Nardò. All’appuntamento, promosso dal Comitato organizzatore in collaborazione con il GAL Terra d’Arneo, parteciperanno Marcello Risi, Sindaco di Nardò, Cosimo Durante,Presidente del GAL Terra d’Arneo, S. E. Mr. Sargis Ghazaryan, Ambasciatore della Repubblica Armena in Italia e Giancarlo De Pascalis, in rappresentanza del Comitato Organizzatore. Coordina Cosimo Caputo, Presidente del Comitato S. Gregorio Armeno. Partecipano delegati dell’Unione Armeni d’Italia, Rupen Timurian e Isabelle Ostacian Bernardini, ed il responsabile per i rapporti culturali, Kegham Boloyan.
Condividi su:
0 Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *