ASSE IV LEADER – Approvato Bando Misura 311 – Azione 1 e 4

Nella seduta odierna, il Cda del GAL Terra d’Arneo, in attuazione del Piano di Sviluppo Locale “Impresa e innovazione in Terra d’Arneo”, ha adottato e trasmesso alla Regione Puglia, per la conseguente pubblicazione sul bollettino ufficiale, lo schema di Bando relativo alla Misura 311 “Diversificazione in attività non agricole” – Azione 1 e 4.

L’Azione 1 “Investimenti funzionali alla fornitura di ospitalità agrituristica”, ha una dotazione complessiva di 6.400.000 euro, mentre l’Azione 4 “Investimenti funzionali alla produzione e commercializzazione di prodotti artigianali, non compresi nell’Allegato I del Trattato”, ha una dotazione finanziaria di 270.000 euro. I soggetti beneficiari sono gli imprenditori agricoli singoli o associati e il sostegno sarà concesso nella forma di contributo in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa ai benefici. L’importo massimo di spesa ammissibile ai benefici è 400.000,00 euro per l’azione 1 e invece 90.000,00 euro per l’azione 4. Le spese ammissibili riguardano:

  • per l’Azione 1, l’acquisto di attrezzature e altri beni necessari per la fornitura di ospitalità agrituristica;
  • per l’Azione 4, l’acquisto di attrezzature per la realizzazione e commercializzazione di prodotti artigianali, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzatura informatica;
  • per entrambe le Azioni invece vengono finanziati gli interventi di adeguamento e ristrutturazione di locali preesistenti e le spese generali nel limite del 10% dell’investimento ammesso. Le domande di aiuto possono essere presentate al GAL Terra d’Arneo entro e non oltre il 30 giugno 2011.

L’adozione di questo bando rappresenta una straordinaria opportunità di crescita e sviluppo per il territorio – ha dichiarato il Presidente del GAL COSIMO DURANTE – in quanto vengono messe a disposizione delle aziende agricole ingenti risorse che ammontano complessivamente a circa 6,7 milioni di euro. L’obiettivo principale è sostenere la diversificazione delle aziende agricole per favorire e rafforzare la loro permanenza nel mondo agricolo e rurale che rappresenta un punto di forza della Terra d’Arneo”.

Condividi su:
0 Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *