full
color
#666666
http://www.terradarneo.it/wp-content/themes/smartbox-installable/
http://www.terradarneo.it/
#709c3e
style4
Gruppo d’Azione Locale Terra d’Arneo

La VIA SALLENTINA tra storia e prospettive future

Data: 04/08/2019

“La via Sallentina tra storia e prospettive future”

Domenica 4 agosto una tavola rotonda a Torre Lapillo

 

Fa tappa in Terra d’Arneo il Festival denominato “Il Cammino Celeste”, un approfondimento sul tema delle vie dei pellegrini della Puglia Meridionale. La prima tavola rotonda dedicata alla Via Sallentina, una antichissima strada battura prima dalla colonia greca di Taranto per raggiungere Otranto passando da Santa Maria di Leuca, si svolgerà domenica 4 agosto p.v. alle ore 20.00presso la torre costiera di Torre Lapillo (Porto Cesareo).

Principale asse viario messapico prima di divenire importante arteria romana, è nota con il nome di “Sallentina”. Una strada più antica di almeno 1500 anni rispetto al Cammino di Santiago, percorsa per millenni da soldati, mercanti, pellegrini, navigatori, feudatari, regnanti, monaci, grandi santi. Un percorso che merita di essere riscoperto e valorizzato nell’anno dedicato al turismo slow che vede coinvolto un numero sempre crescente di appassionati.

Le potenzialità di sviluppo sono enormi se si pensa che il più noto dei Cammini, quello di Santiago appunto, alla fine degli anni ottanta non contava più di 50 camminatori l’anno. Oggi sono più di mezzo milione! Dalle statistiche sappiamo che il più ampio numero di viandanti sono spagnoli, seguiti dagli italiani. Questo enorme potenziale può trovare interesse per altri bellissimi percorsi. Un lungo lavoro si sta facendo per promuovere intanto il lato adriatico della Francigena di Puglia.

La tavola rotonda si propone di far incontrare numerosi attori che hanno dimostrato già di volersi impegnare nell’infrastrutturazione leggera (la segnaletica) della via Sallentina, oltre a promuovere una adeguata rete di accoglienza ed aiuto ai pellegrini.

L’arco jonico ha numerosissime testimonianze storico-artistico-architettoniche legate a questo antico percorso. Si tratta ora di rimboccarsi le maniche tutti assieme, istituzioni, cittadini ed associazioni, per fare il resto.

Il programma della giornata di domenica 4 agosto che prevede una escursione guidata nella Riserva Regionale “Palude del Conte e Duna Costiera” a cura del Centro di Educazione Ambientale di Porto Cesareo. Prenotazione obbligatoria al numero 3207553452. E incontro alle 17.30 presso la torre costiera di Torre Lapillo.

Sempre all’ombra della meravigliosa torre costiera di Torre Lapillo, dopo i saluti ed il benvenuto del Sindaco di Porto Cesareo dott. Salvatore Albano, relazioneranno

  • Dott. Cosimo DuranteAccademico dei Georgofili e Presidente del GAL Terra d’Arneo che parlerà su: “turismo escursionistico come volano di crescita sostenibile”;
  • Prof.ssa Anna Tronoche con l’Università del Salento ha dedicato numerosi studi e ricerche sul tema “La Via Sallentina nelle ricerche dell’Università del Salento”
  • Dott. Francesco De Giorgi, assessore al Comune di Salve con un intervento “per lo sviluppo del Turismo slow nell’arco jonico”
  • Dott.ssa Maria Rosaria Piccinni, Dottore di Ricerca che relazionerà su “Pellegrini e pellegrinaggi lungo la Via Sallentina”
  • Dott.ssa Emanuela Rossi, guida ambientale ed escursionistica che parlerà su “La Via Sallentina come attrattore per il turismo escursionistico”
  • Antonio Oliveti, musicista e Operatore Culturale che parlerà di “Organizzazione e infrastrutturazione leggera della Via Sallentina”

Introducono e coordinano Marco Greco e Luigi del Prete

A seguire gli studenti dell’II.SS. “Moccia” di Nardò sotto la guida del prof. Fernando Greco hanno predisposto una serie di piatti legati alla tradizione del pellegrinaggio, tramandati in antichi ricettari e leggermente reinterpretati. La degustazione è gratuita.

Chiude la serata il meraviglioso concerto di Giorgia Santoro con “DéJà VU” – Concerto per flauti & live electronics.

L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione Moschettini di Copertino e promossa dal Comune di Porto Cesareo, dal Centro di Educazione Ambientale di Porto Cesareo, dall’II.SS. “Moccia” di Nardò, dalla Riserva Regionale Orientata “Palude del Conte e Duna Costiera”, con il sostegno prezioso di Caffè Valentino, Ristorante Villa Phoenix di Copertino e Delizie del Palato di Paride Chiriatti a Copertino.

Dove si svolge:

Gal Terra d’Arneo, Veglie
Sto caricando la mappa ....
Condividi su:
default
Loading posts...
link_magnifier
#3b3b3b
off
fadeInDown
loading
#3b3b3b
off